fbpx
Via Pietro Mascagni, 35 - Frosinone

I 5 motivi più comuni per cui il tuo e-commerce potrebbe fallire

fallimento_ecommerce

La pandemia, il calo degli acquisti nei negozi fisici e l’aumento delle vendite online ha comportato, nell’ultimo anno, un cambio di guardia per il settore vendite. Per questo molti hanno deciso di dare un aiuto alla propria attività aprendo un loro shop online, sperando, così, in un aumento dei guadagni, o almeno a non subire ulteriori perdite.

Se stai leggendo questo articolo molto probabilmente anche tu hai deciso di seguire questa strada, hai l’idea perfetta per un e-commerce di successo, tante idee da mettere in pratica, ma devi tener conto di alcuni “dettagli” molto importanti se non vuoi che il tuo e-commerce fallisca prima di iniziare.

Scopriamo insieme quali sono.

1) Non creare un tuo e-commerce senza riflettere

Devi porti delle domande e avere risposte certe: una buona attività deve basarsi su dati concreti, altrimenti il fallimento è dietro l’angolo. Non basta svegliarsi la mattina e decidere di aprire il proprio e-commerce. Devi porti delle domande e cercare risposte certe:

  • hai fatto un’analisi dell’offerta per capire se esiste un prodotto simile in commercio?
  • hai fatto un’analisi della concorrenza per capire cosa offre ai suoi clienti di diverso da te e dalla tua attività?

Devi cercare di conoscere il settore e capire come distinguerti. Solo così potrai fare la differenza!

2) Non basta essere online per aumentare i propri guadagni

Indicizzare e posizionare correttamente sui motori di ricerca un sito e-commerce è un passo che bisogna fare se si vuole essere trovati online dai clienti. Per essere più chiari: apri un tuo negozio e non dici in giro dove poterlo trovare.

Ecco: per farsi notare nel mondo di internet è necessario lavorare su più fattori, come il posizionamento SEO, ottimizzazione dei testi e delle immagini. Ma solamente questo non basta, anche se già è qualcosa di importante per la tua pubblicità e presentazione online.

3) Investire sul proprio e-commerce

Non avviare un e-commerce se non hai intenzione di investire. Non servono grandi cifre, ma serve costanza nell’investimento.

Sapevi che investire sul re-marketing dei carrelli abbandonati e sulla SEM (Search Engine Marketing) può portare a concreti risultati di conversione del cliente?

Insomma, se le tue idee le accompagni con un buon investimento, hai ottime possibilità affinché il fallimento del tuo e-commerce sia solo un brutto sogno.

4) Investire sul personale

Ovviamente gli investimenti non riguardano solamente campagne marketing, sponsorizzate social e pubblicità varie. Quando hai deciso di aprire un tuo shop online hai messo in conto di investire anche sul personale?

Questa parte del tuo progetto è molto importante: da solo puoi fare tanto ma non tutto: investire sul team che ti aiuterà nella gestione ‘fisica’ del tuo e-commerce e del magazzino, figure come web designer, utile per la cura grafica del tuo e-commerce e di un copywriter per la creazione di testi accattivanti, ti aiuterà a gestire l’intero progetto in maniera più “semplice”.

5) … non trascurare l’importanza dello smartphone!

Un’altra causa di fallimento di un e-commerce è proprio la questione mobile. Ormai la maggior parte delle scelte e degli acquisti viene effettuata da smartphone con app che permettono di fare tutto in pochissimi passaggi, senza perdere molto tempo nell’acquisto di un prodotto.

In poche parole, ciò che si può fare con il PC per molte persone si può fare tranquillamente con il cellulare.

Infatti, negli ultimi anni, gli acquisti tramite canale mobile sono in aumento: per questo non devi assolutamente trascurare questo dettaglio: il tuo sito è usabile anche da smartphone e tablet?

Controlla bene e corri ai ripari nel caso in cui la risposta sia negativa: perderesti una buona fetta di clienti!

In conclusione

Se hai domande o dubbi non esitare a contattarci per una consulenza gratuita. Saremo lieti di ascoltare la tua idea ed evitare il fallimento del tuo e-commerce.

Non lasciarti sfuggire questa occasione!

Autore:  Ilaria D’Ercole

0

Post Correlati

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial
FAQ